Home » Gli attacchi aerei del Myanmar fanno fuggire l’etnia Karen in Thailandia
Gli attacchi aerei del Myanmar fanno fuggire l'etnia Karen in Thailandia

Gli attacchi aerei del Myanmar fanno fuggire l’etnia Karen in Thailandia

Clicca qui per ASCOLTARE la lettura dell'articolo
Getting your Trinity Audio player ready...

Circa 3.000 abitanti del territorio del Myanmar orientale controllato dalla minoranza etnica Karen sono fuggiti attraverso il confine con la Thailandia domenica dopo che gli aerei militari del Myanmar hanno lanciato bombe su una posizione di guerriglia Karen, secondo gli operatori di due agenzie di soccorso umanitario.

Il bombardamento pomeridiano su un’area sul fiume Salween nel distretto Mutraw dello Stato Karen ha ucciso due guerriglieri Karen e ne ha feriti molti altri, ha detto un membro dei Free Burma Rangers, che fornisce assistenza medica agli abitanti del villaggio. Il membro del gruppo ha parlato a condizione di anonimato per garantire la sua sicurezza.

Hsa Moo del Karen Peace Support Network, un gruppo della società civile, ha detto che l’area vicino alla posizione dei guerriglieri era abitata da circa 3.000 persone, la maggior parte delle quali si crede siano fuggite attraverso il vicino confine in Thailandia dopo l’attacco.

Le autorità thailandesi che conoscono la situazione non hanno potuto essere raggiunte domenica.

La tensione alla frontiera arriva mentre i leader della resistenza al colpo di stato del mese scorso che ha rovesciato il governo eletto del Myanmar stanno cercando di avere i Karen e altri gruppi etnici insieme e unirsi a loro come alleati, il che aggiungerebbe un elemento armato alla loro lotta.

L’Unione Nazionale Karen, o KNU, il principale organismo politico della minoranza Karen, è una delle oltre una dozzina di organizzazioni etniche che hanno combattuto per decenni per ottenere più autonomia dal governo centrale del Myanmar.

Finora i gruppi etnici armati si sono impegnati solo a fornire protezione ai manifestanti nelle aree che controllano.

È stato il secondo giorno di fila che le forze di Myanmar hanno bombardato il territorio controllato dal KNU.

Sabato notte, due aerei militari di Myanmar hanno bombardato due volte il villaggio Deh Bu Noh nel distretto di Mutraw, che ospita l’ufficio amministrativo del KNU. Ci sono circa 10.000 persone stabilite nella zona intorno al villaggio, ha detto Hsa Moo

I rapporti iniziali hanno detto che due abitanti del villaggio sono stati uccisi nei bombardamenti di sabato, ma Hsa Moo ha detto domenica che il bilancio delle vittime era almeno nove, con ulteriori persone ferite, secondo i residenti che ha contattato per telefono.

Ha detto che le è stato detto che due case sono state bruciate al suolo e altre hanno subito danni minori. Alcuni abitanti del villaggio hanno bunker per proteggersi, ma un numero non chiaro di altri è fuggito nella giungla per sicurezza dopo gli attacchi e non è tornato domenica, ha aggiunto.

Gli attacchi aerei potrebbero essere stati una ritorsione per l’esercito di liberazione nazionale Karen, l’ala armata del KNU, che sabato mattina ha attaccato e catturato un avamposto militare del governo.

Secondo Thoolei News, un sito online che riporta informazioni ufficiali del KNU, otto soldati del governo, tra cui un sottotenente, sono stati catturati nell’attacco e 10 uccisi, tra cui un tenente colonnello che era un vice comandante di battaglione. Il rapporto diceva che un guerrigliero Karen era stato ucciso.

Post correlati

Share via
Copy link
Powered by Social Snap