Home » Lenovo: l’incremento dei ricavi (+37%) non riguarda la vendita dei PC

Lenovo: l’incremento dei ricavi (+37%) non riguarda la vendita dei PC

Clicca qui per ASCOLTARE la lettura dell'articolo

I numeri di Lenovo, azienda leader di mercato dei PC parlano chiaro: dieci trimestri consecutivi di crescita della redditività. Ma una cosa è arrivare in cima e un’altra è restarci. Per questo, Lenovo è ben consapevole della necessità di “insegnare” la tecnologia digitale ai propri clienti, privati ​​o aziende.

Con riferimento all’ultimo Desi Index, che in Europa misura la penetrazione digitale nei Paesi,la terza economia più grande del continente si colloca al terzultimo posto in termini di diffusione delle competenze digitali di base tra la sua popolazione. Non a caso oltre il 25% dei finanziamenti del Pnrr è destinato alla trasformazione digitale. Lenovo ha iniziato a includere servizi di assistenza nei nostri prodotti oltre l’hardware, proprio per aiutare i clienti a capire come funzionano questi strumenti.

Una più precisa strategia di go-to-market ha spinto Lenovo a differenziare i propri prodotti: il 37% dei ricavi ora proviene da segmenti diversi dai PC. Infrastrutture di rete, mobilità (attraverso l’acquisizione e il rilancio di Motorola) e ovviamente servizi.

E, se la cronica carenza di competenze digitali del nostro Paese è dovuta alla scarsa penetrazione dei pc di inizio millennio, la ripartenza deve cominciare dai computer. “Le scuole sono l’unico luogo dove si può pensare di affrontare in modo organico il gap nazionale di competenze”, ha affermato l’amministratore delegato Baldi sulle pagine del Corriere della Sera. «Finalmente ora possiamo pianificare la nostra strategia IT anche dall’alto».

Post correlati

Share via
Copy link
Powered by Social Snap